Grido di allarme per Macerata sale da “Azione in Movimento”

Print Friendly, PDF & Email

Da troppo tempo assistiamo a Macerata ad episodi di criminalità diffusa che stanno preoccupando, e non poco, tutta la cittadinanza: furti nelle abitazioni, nelle attività commerciali e in alcuni casi anche nelle strutture pubbliche, unitamente ad atti di violenza e di teppismo. Sono tutti avvenimenti che stanno destabilizzando il nostro Capoluogo. I recenti fatti di cronaca, purtroppo, testimoniano un andamento negativo che sembra essere incontrollabile, nonostante gli sforzi delle Forze dell’Ordine che sono costrette spesso e volentieri a lavorare al di sopra delle proprie possibilità.

In tutta questa escalation delinquenziale la cosa davvero surreale è l’atteggiamento passivo del Sindaco Carancini e della compagine che lo appoggia, che nulla sta facendo in concreto e per quanto di competenza, contro tale situazione.

Secondo il primo cittadino, infatti, a Macerata non esiste il pericolo criminalità e Carancini continua a ripetere che “tutto va bene” e che “tutto è sotto controllo” senza minimamente tener conto della percezione d’insicurezza dei Cittadini, stanchi di dover subire quotidianamente tanti episodi delittuosi.

“Azione in Movimento” crede che sia già passata l’ora d’intervenire con fermezza, ristrutturando ed equipaggiando in modo serio il Corpo di Polizia Locale, attivando anche il servizio di pattugliamento h24 in accordo con Polizia e Carabinieri, predisponendo altresì un sistema serio e affidabile di videosorveglianza nei punti strategici della Città e mettendo in piedi qualsiasi intervento utile a combattere ogni tipo di fenomeno illecito. Tali azioni servirebbero sicuramente da deterrente per i malintenzionati e sarebbero anche di grande aiuto per le Forze dell’Ordine.

Crediamo, inoltre, che molti sforzi dovranno essere concentrati alla lotta allo spaccio di stupefacenti e alla individuazione dei clandestini, spesso fuori controllo, che non hanno nessun diritto di rimanere nel nostro comune.

Ricordiamo che “Azione in Movimento” ha iniziato da molte settimane una serie di incontri al fine di avviare un percorso di avvicinamento alle elezioni amministrative che interesseranno il Capoluogo e che si terranno nel 2020, lavorando in un progetto futuribile con la predisposizione di un Manifesto Programmatico da noi denominato “Macerata #indodicipunti”, in cui la questione sicurezza rappresenta un punto cruciale del programma.

Concludiamo chiedendo al Sindaco di svegliarsi dal mondo delle favole e di agire in modo celere e determinato.

Simone Livi, Segretario politico

19 dicembre 2017

A 14 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti