Roberto Cherubini: “Vai al lavoro in bici? Il Comune e l’azienda ti pagano”

Print Friendly, PDF & Email

Vi sarete accorti che oggi parlano tutti di biciclette e di mobilità sostenibile. Ne parla anche con spudoratezza chi fino a qualche mese fa parcheggiava, e probabilmente parcheggia tutt’ora, il proprio SUV nei pressi dell’amministrazione comunale.

Ti pago se vai al lavoro in bicicletta – Ma noi vogliamo andare avanti, vogliamo andare avanti facendo proposte e la proposta che vado a fare oggi può sembrare curiosa, ma se ascolterete il video fino alla fine capirete che è davvero molto interessante. In Italia infatti stanno aumentando i comuni che pagano chi sceglie di andare al lavoro in bicicletta. Avete sentito bene! Iniziò questa esperienza un comune Toscano che si chiama Massarosa di circa 23mila abitanti e adesso è la volta di una serie di altri comuni tra i quali cito Cesena e Cesenatico.

Fino a 50 € al mese – Il meccanismo è abbastanza semplice, viene riconosciuto un importo di €0,25 a km percorso per un massimo di €50 al mese, tutto molto trasparente, perché gestito da una app professionale.

In Nuova Zelanda fino a 10 € al giorno – Ma non sono solo i comuni a muoversi, ci sono anche le aziende sulla scia di quanto sta avvenendo in diverse parti del mondo. Una buona notizia, replicabile arriva dalla Nuova Zelanda dove l’agenzia di pubblicità, Make Collective ha lanciato una campagna molto concreta per i propri dipendenti: 5 dollari al giorno per chi rinuncia alla macchina per raggiungere il posto di lavoro che diventano il doppio, 10 dollari, se il nuovo stile di vita viene confermato per almeno sei mesi, con i dipendenti entusiasti per l’incentivo.

Macerata? Cherubini lo farà – Ovviamente l’amministrazione di Macerata lo farà perché l’investimento è minimo ma sarebbe eccezionale che questa iniziativa fosse adottata anche dalle imprese che avrebbero due tipi di ritorno: lavoratori più motivati e una campagna di marketing a costi davvero contenuti.

Credo che in Italia un sostegno del genere all’uso della bici debba entrare negli accordi integrativi che stanno rivoluzionando il mondo del lavoro ed il rapporto tra imprenditori ed i lavoratori. Sarebbe un benefit ragionevole per il costo ma di grande impatto per l’effetto innovazione.

Il video: https://youtu.be/Jvuf-iM23Cg

Roberto Cherubinicandidato Sindaco a Macerata per le elezioni 2020

1 agosto 2020

Sii il primo a dire che ti piace

Commenti

commenti