“Foto trappole” per chi non conferisce correttamente i rifiuti

Print Friendly, PDF & Email

Roberto Cherubini affronta il problema dei rifiuti: “Sappiamo che la città di Macerata è virtuosa nella raccolta differenziata, ma sappiamo pure che oggi questo non basta, perché occorre produrre meno rifiuti in quanto molti di quelli differenziati finiscono purtroppo nelle discariche o negli inceneritori. È il caso della plastica da quando la Cina non l’acquista più. Dovremo con molta fretta seguire le disposizioni del vecchio decreto Ronchi che puntava l’attenzione sulla vera cosa rivoluzionaria e cioè la tariffa puntuale: ogni cittadino deve pagare per ciò che produce, mentre oggi se produci 1 o 10 paghi in base a parametri assurdi. Solo innescando il circuito virtuoso della leva fiscale si potrà cambiare.

Altra criticità di questa raccolta sono quei sacchetti che vediamo per le strade e che volano quando c’è vento. Dovremo immediatamente seguire il modello di varie città emiliane che hanno dotato ogni famiglia di raccoglitori specifici da posizionare all’interno del condominio che garantiscono il decoro. È anche essenziale fare una lotta seria contro gli incivili seriali che nonostante Macerata sia dotata di un’ isola ecologica efficiente continuano a gettare rifiuti pericolosi in zone verdi della città. Acquisteremo e posizioneremo dappertutto le cosiddette foto trappole che permettono di riprendere comportamenti anticivici e di sanzionare pesantemente coloro che danneggiano la convivenza civile.

 Concludo comunque ribadendo che il vero cambiamento parte da ognuno di noi, dalle nostre scelte quotidiane. Scegliere per esempio di acquistare prodotti senza imballaggi o con poco imballaggio è una scelta importante per la comunità che orienterà anche i produttori. La raccolta differenziata è oggi un tema quasi vecchio, dobbiamo tutti puntare a produrre meno rifiuti e lo possiamo fare sia comprando lo sfuso sia premiando chi usa meno imballaggi.

Il video: https://youtu.be/24F19rN_vso

Roberto Cherubinicandidato Sindaco a Macerata per le elezioni 2020

19 luglio 2020

Sii il primo a dire che ti piace

Commenti

commenti