• Spazio pubblicitario disponibile

Vuoi associarti?

Però se tu je parli de lu vesellu… “La pianda de lu vesellu”

Print Friendly, PDF & Email
Poesia in dialetto maceratese di Mariella Marsiglia pubblicata sul mensile “La rucola”
Piselli

‘Ssi fiji de l’asilu adè ‘n ‘ncandu;

capisce tutto te sa fa’ ‘gni cosa,

sa lèje e scrìe tutto quando

e ppe’ li cundi ppo’ adè checcosa.

 

Però se tu je parli de lu veséllu

issi te capisce sulo quillu llì

che sserve a li maschjtti indimamende

pe’ ffa’  ne l’angulittu la pipì.

 

Avoja a dije che non adè quillu

ma ‘na pianda vèlla, da li fiuri colorata

co’ li riccitti e ppo’ co’ un vaccellu

che prima se ‘ndurcina po’ va su fugata.

 

Issi non te da ‘scordu e adè carina

quello che po’ succede pe’ la cunfusciò

comme quillu sabato matina

che te viddi a piàgne lu maccarò d’Andò.

 

“Che t’è successu, hi pijato ‘n moccatò?”

“None” dicìa ciangecando l’occhj vèlli,

“Ogghj la coca…” e ingojò ‘n lacrimò,

“ce fa la pastasciucca co’ li vesélli!”

Mariella Marsiglia

28 aprile 2019

A 2 persone piace questo articolo.

Commenti

commenti

Partner istituzionali

Statistiche

  • 4.721.475